In questo articolo si parla di:
pickleball

La storia di Ecover è stata sempre segnata da una caratteristica: la polivalenza. È grazie alla sua attenzione per le novità per esempio che, nel corso degli anni, ha deciso di investire con successo nel padel, sfruttando il know how acquisito nel settore delle tensostrutture per tennis e calcio.

Oggi Ecover è a tutti gli effetti una delle principali aziende specializzate nelle coperture: uno status raggiunto con l’elevata qualità garantita in ogni fase di realizzazione dei propri impianti. I margini di crescita sono ancora ampi, sia in Italia che all’estero, soprattutto se si guarda a quante innovazioni verranno applicate a questo sport sia in termine di servizi integrati che di ecosostenibilità, tema più che mai attuale e per la quale sono in fase avanzata, realizzazioni con impianto fotovoltaico e materiali coibentanti.

L’attenzione nel padel però non deve distogliere lo sguardo verso nuove opportunità. Diversificare e allargare i propri orizzonti diventa essenziale per dare nuova linfa a idee e prospettive. E come si sta muovendo Ecover? Cercando, come nel il padel, di anticipare i tempi e arrivare prima della concorrenza. Con questi propositi l’azienda ha progettato strutture per la copertura di campi da pickleball e padbol, sport che combina calcio, tennis, pallavolo e squash. Due scommesse intriganti, in particolare per il pickleball che anche in Italia sta raccogliendo sempre più visibilità.

Il prodotto in questione risulta  più leggero, versatile ed economico, perché si può sviluppare in altezza anche di soli 4-5 metri.  È una tendostruttura che consente di seguire un iter burocratico più snello, che  fa riferimento alla normativa UNI EN 13782 e per la quale è possibile ottenere  anche un’autorizzazione temporanea. Anche in questo caso, Ecover punta sullo sviluppo da sport indoor come per il padel. Esempio? Per coprire due campi da padbol, Ecover realizzerà delle strutture 12×16 e alte nove metri.  Un primo passo per non farsi trovare impreparati alle nuove sfide del mercato.

Bozza automatica 27

Bozza automatica 26