In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 65

Nella prima tappa di ‘Road to Torino’, in scena tra 22 e 23 giugno, si sono iscritte 2500 persone distribuite lungo i club di tutta Italia. Per il primo circuito nazionale dedicato alla disciplina, l’obiettivo della FITP è di fare ulteriori passi avanti nella seconda prova, in programma tra 20 e 21 luglio.

“Abbiamo constatato molta curiosità attorno a questi eventi e c’è una grande partecipazione in ogni zona del Paese”, ha dichiarato Michelangelo Dell’Edera, direttore dell’Istituto Superiore di Formazione Roberto Lombardi. “Il pickleball, in sostanza, sta avendo un buon appeal sugli appassionati della racchetta, perché è più semplice rispetto al padel, dove per giocare bene bisogna anche capire le pareti. Inoltre, altri aspetti che aiutano sono la pallina di dimensioni superiori, perforata e di plastica, e le racchette che consentono un controllo più ampio”.

La FITP le mette a disposizione per i giorni del torneo anche delle racchette per chi non dovesse averle, in modo da permettere davvero a chiunque di provare questa esperienza.

Le gare iniziano alle ore 9.30 di mattina, sia il sabato che la domenica. Sabato è in programma il singolare maschile e quello femminile, mentre domenica il doppio maschile e il doppio femminile, e con il misto a partire dalle ore 12. I singoli tornei cominciano e si esauriscono in una sola giornata.

È possibile iscriversi anche la mattina stessa entro le ore 9, direttamente presentandosi nel club dove si disputa l’evento. Con la racchetta che si può portare da casa o trovare direttamente on site, basterà dunque portare con sé la tessera federale e un abbigliamento adatto, per disputare subito il primo torneo.

Possono partecipare tutti i tesserati FITP dagli Under 14 in su, in possesso di tessera agonistica o non agonistica di tennis, padel o beach tennis, senza alcun limite di classifica o storico di ranking.

Dopo le tre tappe provinciali (l’ultima sarà a settembre), i Master regionali si giocheranno il 12 e 13 ottobre (sempre di sabato i singolare e di domenica i doppi), e in seguito i migliori di ogni regione (il quorum dipenderà dal numero dei partecipanti) saranno promossi al Master nazionale, in programma a Torino durante le Nitto Atp Finals, sui campi allestiti nel villaggio dell’Inalpi Arena.

La tappa di giugno

Nella tappa di giugno, complessivamente, sono stati allestiti 259 tabelloni. Tra coloro che sono scesi in campo c’è stato anche Paolo Lorenzi, ex numero 33 del ranking ATP di singolare e direttore degli Internazionali BNL d’Italia di Roma.

Bozza automatica 62

La squadra FITP è invece composta dai Tecnici Federali Regionali e dai Fiduciari dell’Istituto Superiore di Formazione Roberto Lombardi, oltre che dai Fiduciari e dai Coordinatori del Tpra e da tutto il personale dei Comitati regionali.

Alla fine delle tre tappe del circuito ci sarà un ranking che determinerà una classifica federale, sia per il singolare che per il doppio. Anche quest’ultimo sarà comunque individuale: si potrà dunque giocare con tante persone diverse, entrando singolarmente nel Master regionale e decidendo poi chi portare tra i compagni con cui si è giocato nelle tappe provinciali precedenti.

Infine, se qualcuno andrà in vacanza, potrà disputare comunque un torneo in un’altra provincia rispetto a quella di residenza, ma il punteggio sarà sommato ai tornei già in scena nella provincia di tesseramento.