In questo articolo si parla di:
be pickleball be pickle

Un format collaudato e di successo si trasforma in una operazione conviviale grazie alla media partnership e ai brand di riferimento di MSP Italia. A promuovere la disciplina a livello nazionale sono Irene Pagnini e Fabio Piacentini, referenti del Settore nazionale MSP Italia pickleball. La prima edizione “Pickleball Clinic” e quella di “Pickleball Days”, iniziativa di presentazione nazionale che ha avuto luogo presso i neonati campi di Sport Village Toscana, ha dato ragione al trend: a pickleball negli Stati Uniti ci giocano tutti, da Bill Gates a Lebron James, e anche in Italia si sta diffondendo sempre di più. Si scommette dunque su nuovi corsi e manifestazioni, fra cui un secondo nazionale a Ravenna il 13 e il 14 gennaio 2024.

Il segreto del successo del pickleball è la sua inclusività e la semplicità. Le partite sono veloci, durano un solo set, si arriva a undici e l’andamento del punteggio richiama la pallavolo. Si tratta di uno sport meno impegnativo fisicamente e tecnicamente dei cugini tennis e padel. E, oltre a questo, è una disciplina che “fa gruppo e convivialità”.

Be Pickleball Be Pickle!”, così come Fit Lab Urbano, altro format ideato da MSP Toscana, assume dunque la peculiarità del food & beverage, che si lega alla strategia creativa dei riferimenti di questo sport.

Al termine delle nuove edizioni sarà consegnato un omaggio agli iscritti alla clinic e al corso istruttori grazie al contributo di aziende, quali I Love Slow CoffeeCantine Bonacchi. La cornice per questo nuovo format è un kit “food and Wine” composto da un vasetto di cetriolini sottaceto e una bottiglia di vino.

Tra coloro che hanno aderito al progetto c’è quindi Chiara Boni, referente di Cantine Bonacchi, che ha voluto illustrare la scelta di marketing dell’azienda. “Una partnership creativa per uno sport in grande espansione, adesso anche in Italia. Quando ci sono novità interessanti Bonacchi le accoglie con entusiasmo, in questo caso abbiamo trovato strategico il target che dedica la propria attenzione a questo sport e il fatto che il pickleball abbia dei riferimenti all’enogastronomia. Abbiamo ideato un kit, accompagnando i ‘celebri’ cetriolini sottaceto (i pickles) con il nostro vino. Un omaggio che sarà consegnato ai partecipanti al termine dei Corsi Istruttore durante le edizioni“.

Bozza automatica 10