In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 15

Il mercato del pickleball è composto già da un numero enorme di brand, anche se perlopiù concentrati sul mercato statunitense. In un articolo del novembre 2023, il New York Times scriveva di una cifra addirittura vicina alle 600 aziende. Nomi sconosciuti però da quest’altra parte dell’oceano, dove è facile presumere che gli appassionati di questa disciplina in rampa di lancio guarderanno a chi ha già esperienza nel mondo del tennis e del padel.

Head è senz’altro uno degli indiziati principali per conquistare una delle fette di mercato più importanti, vuoi per il know-how generale per gli sport di racchetta vuoi per la storicità che può avere un valore non da poco nella scelta di un neofita.

Riprendendo le divisioni già esistenti nel tennis e nel padel, il marchio austriaco ha creato tre linee di racchette per il pickleball: Radical, Extreme e Gravity, che corrispondono a versatilità, controllo e manovrabilità.

head pickleball

Radical

La linea Radical vuole garantire ai giocatori un tocco e un comfort ideale all’impatto con la pallina, ma allo stesso tempo anche la possibilità di imprimere uno spin adeguato. Le varianti della Radical proposte da Head sono sei: Radical Raw, Radical Ex Raw, Radical Tour Grit, Radical Ex Grit, Radical Pro e Radical Elite.

Sono le racchette più spesse della gamma (15 mm di nucleo), il che permette anche di avere una potenza extra nei colpi.

 1     1      1

 1           1             1

In alto: da sinistra la Radical Tour Ex Raw, la Radical Tour Raw, la Radical Elite.
In basso: da sinistra la Radical Tour ex Grit, la Radical Pro e la Radical Elite.

Extreme

Non una semplice idea di controllo del gioco, ma qualcosa di più. È la promessa di Head dietro alla linea Gravity per il pickleball, declinata in cinque diverse racchette: Extreme Tour Max, Extreme Tour 2024, Extreme Tour Lite, Extreme Pro ed Extreme Elite.

La gamma è in media più leggera rispetto alla Radical ed è la più sottile tra le tre linee del brand: le cinque pale misurano infatti 11 mm di spessore. La forma a diamante rimpicciolisce lo sweet spot, che la rende più impegnativa per i giocatori neofiti ma l’ideale per quelli più esperti.

       

   

In alto: da sinistra la Extreme Elite, la Extreme Pro e la Extreme Tour Lite.
In basso: da sinistra la Extreme Tour Max e la Extreme Tour 2024.

Gravity

I modelli della linea Gravity sono caratterizzati da un ampio sweetspot, che garantisce una manovrabilità e un impatto morbido sulla pallina. Per peso e spessore delle racchette, si colloca a metà tra la Radical e l’Extreme. Le quattro pale proposte (Gravity Tour, Gravity Tour Lite, Gravity Tour LH e Gravity Tour SH) differiscono nella lunghezza e nello spessore del grip, consentendo a giocatori e giocatrici di trovare sempre il compromesso ideale per combinare potenza, controllo e massima giocabilità.

                 

Da sinistra: Gravity Tour LH, Gravity Tour Lite, Gravity Tour SH e Gravity Tour.